Torna il Narin Camp

TORNA IL NARIN CAMP

Dal 4 al 11 Agosto: approfondimenti, musica e spettacolo

 

Sabato 4 agosto, prenderà il via la Terza Edizione del “Narin Camp”, il progetto organizzato e promosso dall’associazione TdF-Mediterranea, in collaborazione con l’associazione Treno della Memoria.

Il progetto nasce dalla consapevolezza, maturata dalle associazioni organizzatrici e dalle tante realtà partner, della necessità di proporre un percorso di approfondimento e di cittadinanza attiva che possa rappresentare un punto di riferimento per le giovani generazioni.

L’iniziativa prende il nome di “Narin”, una ragazza curda impegnata nella difesa del proprio territorio e dei propri ideali di libertà. Un esempio per tutti quei giovani che ritengono, soprattutto nell’attuale contesto politico italiano, sia necessario riappropriarsi di spazi troppo spesso lasciati in balia di una rete fatta non di persone ma di “post” e condivisioni social, che poco spazio lascia al confronto, alla discussione e alla crescita personale.

Una settimana che vedrà circa cento giovani provenienti da tutti Italia, confrontarsi con tematiche di attualità, sicuramente non scontate per il periodo estivo, grazie al supporto e alla collaborazione di professionisti, giornalisti, attivisti a soprattutto grazie al sostegno di una rete di associazioni e di amministrazioni che, credendo nei valori ispiratori del progetto, hanno deciso di renderlo un momento di crescita anche per il proprio percorso istituzionale.

La terza edizione del Narin Camp sarà, inoltre, arricchita da live musicali e spettacoli teatrali, che contribuiranno a rendere l’iniziativa ulteriormente più aperta al pubblico locale e ai tanti turisti che affollano le località salentine

Tra i tanti ospiti si segnala Christian Greco, direttore del Museo egizio di Torino con cui l’associazione parlerà del “sistema cultura” in Italia; Francesco Cancellato, direttore di linkiesta.it resosi disponibile per un incontro pubblico in cui analizzare il tema lavoro in Italia; Mario Perrotta che porterà, nella splendida cornice di Andrano Marina, lo spettacolo “Lireta. A chi viene dal mare”, in una giornata dedicata al tema delle migrazioni; e tanti altri ospiti provenienti dal mondo del giornalismo, dell’Università e dell’associazionismo, disponibili ad offrire il proprio contributo in un percorso di rilancio dell’attivismo giovanile.

La giornata del 10 agosto vedrà, inoltre, il Narin Camp diventare una piazza che intende dar voce a tutte quelle realtà associative e ai tanti giovani attivisti e amministratori che, soffocati da un clima politico che pare caratterizzarsi per un approccio sempre più discriminatorio e razzista, hanno dimostrato il desiderio di rilanciare proposte e azioni che possano riconnettere un tessuto sociale ormai disgregato, facendosi portatori di valori universali come uguaglianza, l’accoglienza, la laicità e la solidarietà.

Un programma, quindi, ricco di approfondimenti, di musica, di spettacoli e di politica, quella più nobile che ha a che fare con il prendersi cura del pubblico interesse e del futuro di questo Paese.

Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *